Prendersi cura del drenaggio Jackson-Pratt

Tali informazioni spiegano come prendersi cura del drenaggio Jackson-Pratt®  dopo essere stati dimessi dall’ospedale. Potrebbe esserti anche utile guardare il video presente in basso.

Back to top

Informazioni sul drenaggio Jackson-Pratt

Figura 1. Drenaggio Jackson-Pratt

Figura 1. Drenaggio Jackson-Pratt

Il drenaggio Jackson-Pratt presenta un bulbo in plastica morbido con un tappo di gomma e un tubo flessibile a esso attaccato (vedere la Figura 1). L’estremità del drenaggio del tubo (la parte bianca e piatta) è posizionata all’interno del sito chirurgico mediante una piccola apertura vicino all’incisione. Quest’area è chiamata sito di inserzione. Una sutura (cucitura) lo terrà in posizione. La parte restante del tubo si troverà fuori dal corpo e dovrà essere attaccata al bulbo.

Quando il bulbo è compresso (spremuto) con il tappo di gomma in posizione, viene creata una suzione delicata e costante. Il bulbo dovrebbe essere sempre compresso, tranne nel caso in cui il drenaggio viene svuotato.

Il periodo di tempo durante il quale dovrai avere il drenaggio Jackson-Pratt dipende dall’intervento chirurgico e dalla quantità di drenaggio che stai avendo. Ogni drenaggio è diverso. Vi sono alcune persone che drenano molto, altre soltanto un po’. Solitamente il drenaggio Jackson-Pratt viene rimosso quando il drenaggio è di 30 ml o inferiore per più di 24 ore. Scriverai la quantità di drenaggio all’interno del registro dei drenaggi alla fine di questo articolo. È importante portare con sé il registro alle visite di controllo.

Back to top

Prendersi cura del drenaggio Jackson-Pratt

Una volta dimesso dall’ospedale, ti prenderai cura del drenaggio Jackson-Pratt in questo modo:

  • Schiacciando il tubo per favorire lo spostamento dei coaguli.
  • Svuotando il drenaggio 2 volte al giorno e scrivendo la quantità di drenaggio nel tuo registro dei drenaggi alla fine di questo articolo.
    • Se hai più di un drenaggio, assicurati di misurare e scrivere ogni drenaggio separatamente. Non aggiungerli insieme.
  • Prendendoti cura del sito di inserzione.
  • Controllando eventuali problemi.

Schiacciare il tubo

Questi passaggi ti aiuteranno a spostare i coaguli attraverso il tubo e mantenere il flusso del drenaggio.

Schiaccia il tubo prima di aprire il tappo di gomma per svuotare e misurare il drenaggio. Dovresti fare ciò anche se vedi una perdita di liquido intorno al sito di inserzione.

  1. Pulisciti le mani.
    • Per lavare le mani con acqua e sapone, bagnati le mani, applica il sapone, strofinale per almeno 20 secondi e poi risciacqua. Asciugati le mani con un asciugamano e utilizza lo stesso asciugamano per chiudere il rubinetto.
    • Se stai usando un igienizzante mani a base di alcol, cospargilo sulle mani e strofinale finché non sono asciutte.
  2. Allo specchio guarda il tubo. Ciò ti aiuterà a capire dove devono essere le tue mani.
  3. Stringi il tubo vicino al punto in cui esso non penetra nella pelle con pollice e indice. Tieni ferma la mano mentre schiacci il tubo. Ciò ti permetterà di esser sicuro di non dare degli strattoni alla pelle, che possono essere dolorosi.
  4. Con il pollice e l’indice dell’altra mano, stringi il tubo proprio sotto le altre dita. Tenendo le dita strette, lasciale scivolare lungo il tubo per spingere qualsiasi coagulo verso il bulbo. Potresti aver bisogno di usare delle salviettine a base di alcol per aiutarti a far scivolare le dita lungo il tubo.
  5. Ripeti i passaggi 3 e 4 il numero di volte necessario a spingere i coaguli dal tubo verso il bulbo. Se non riesci a spostare un coagulo nel bulbo e vi è poco o nessun drenaggio in esso, chiama il tuo medico o un infermiere.

Svuotare il drenaggio

Dovrai svuotare il drenaggio Jackson-Pratt 2 volte al giorno: al mattino e alla sera. Segui queste istruzioni per svuotare il drenaggio Jackson-Pratt.

Materiale necessario
  • Il contenitore di misurazione che ti ha dato l’infermiere
  • Il registro del drenaggio Jackson-Pratt
  • Una penna o una matita
Istruzioni
  1. Prepara una zona pulita dove lavorare. Puoi farlo nel bagno o in una zona con una superficie asciutta e pulita.
  2. Prendi il materiale. Ti serviranno:
    • Il contenitore di misurazione che ti ha dato l’infermiere
    • Il tuo registro del drenaggio Jackson-Pratt
    • Una penna o una matita
  3. Pulisciti le mani.
    • Per lavare le mani con acqua e sapone, bagnati le mani, applica il sapone, strofinale per almeno 20 secondi e poi risciacqua. Asciugati le mani con un asciugamano e utilizza lo stesso asciugamano per chiudere il rubinetto.
    • Se stai usando un igienizzante mani a base di alcol, cospargilo sulle mani e strofinale finché non sono asciutte.
    Figura 2. Svuotare il bulbo

    Figura 2. Svuotare il bulbo

  4. Se il bulbo del drenaggio è attaccato al reggiseno post operatorio o a una fascia, occorre prima rimuoverlo da lì.
  5. Togli il tappo di gomma dalla parte superiore del bulbo. Ciò farà espandere il bulbo. Non toccare la parte interna del tappo di gomma o dell’apertura sul bulbo.
  6. Gira il bulbo al contrario e spremilo delicatamente. Versa il drenaggio nel contenitore di misurazione (vedere la Figura 2).
  7. Gira il bulbo dal verso giusto.
  8. Spremi il bulbo finché le dita non sentono il palmo della mano.
  9. Continua a spremere il bulbo mentre riposizioni il tappo di gomma.
  10. Controlla che il bulbo sia completamente compresso per consentire una suzione delicata e costante.
  11. Non far penzolare il drenaggio.
    • Se indossi un reggiseno post operatorio, ci sarà un anello di plastica oppure delle fascette Velcro ®  poste in basso. Attacca il bulbo del drenaggio al reggiseno.
    • Se indossi una fascia, attacca il bulbo del drenaggio a essa.
    • Potrebbe essere utile mettere il catetere in un marsupio o in un marsupio belt bag.
  12. Controlla la quantità e il colore del drenaggio nel contenitore di misurazione. I primi due giorni dopo l’intervento, il liquido potrebbe essere di colore rosso scuro. Ciò è normale. Pian piano che ti riprendi, il colore potrebbe essere rosa o giallo pallido.
  13. Scrivi la quantità e il colore del drenaggio nel tuo registro del drenaggio Jackson-Pratt.
  14. Getta il drenaggio nel wc e risciacqua il contenitore di misurazione con l’acqua.
  15. Alla fine di ogni giorno, somma la quantità totale di drenaggio di quel giorno e scrivila nell’ultima colonna del registro dei drenaggi. Se hai più di un catetere, misura e registra ogni drenaggio separatamente.
Back to top

Prendersi cura del sito di inserzione

Controllare i segnali di una possibile infezione

Una volta svuotato il drenaggio, pulisciti nuovamente le mani e verifica se l’area intorno al sito di inserzione presenta:

  • Indolenzimento
  • Gonfiore
  • Pus
  • Calore
  • Un maggiore arrossamento rispetto al solito. A volte il catetere provoca un arrossamento dalle dimensioni di una monetina circa nel sito di inserzione. Ciò è normale.

Se riscontri uno di questi segnali o sintomi o se hai una temperatura corporea di 38,3° C o superiore, chiama il tuo medico. Potresti avere un’infezione.

L’operatore sanitario ti dirà se occorre mettere una fasciatura sul sito di inserzione.

Mantieni pulito il sito di inserzione

Mantieni pulito e asciutto il sito di inserzione sciacquandolo con acqua e sapone e poi tamponandolo delicatamente per farlo asciugare.

 
Back to top

Problemi che potrebbero insorgere con il catetere

Problema
  • Il bulbo non è compresso.
Motivo
  • Il bulbo non è stato spremuto a sufficienza.
  • Il tappo di gomma non è chiuso saldamente.
  • Il tubo è spostato e ha delle perdite.
Che cosa fare
  • Comprimere il bulbo utilizzando i passaggi dal 3 al 9 della sezione “Svuotare il drenaggio Jackson-Pratt” di questo articolo.
  • Se il bulbo è ancora espanso dopo aver eseguito i passaggi succitati, chiamare il proprio medico o infermiere. Se ciò accade dopo l’orario lavorativo, chiamare il giorno seguente.
Problema
Vi è:
  • Mancanza di drenaggio.
  • Un’improvvisa diminuzione della quantità di drenaggio.
  • Drenaggio intorno al sito di inserzione del tubo o sulla fasciatura che copre il tubo.
Motivo
  • A volte i coaguli dalla forma di una corda si accumulano tutti insieme nel tubo. Ciò può bloccare il flusso del drenaggio.
Che cosa fare
  • Schiacciare il tubo seguendo i passaggi della sezione “Schiacciare il tubo” di questo articolo.
  • Se non vi è un aumento del flusso di drenaggio, chiamare lo studio medico. Se ciò accade dopo l’orario lavorativo, chiamare il giorno seguente.
Problema
  • Il tubo fuoriesce dal sito di inserzione.
Motivo
  • Ciò può verificarsi se il tubo è tirato. Questo accade raramente perché il tubo è tenuto in posizione con le suture.
Che cosa fare
  • Mettere una nuova fasciatura sul sito e chiamare il proprio medico.
Problema
  • L’arrossamento ha dimensioni maggiori di quelle di una monetina, vi è gonfiore, calore o pus intorno al sito di inserzione.
Motivo
  • Questi potrebbero essere segnali di una possibile infezione.
Che cosa fare
  • Misurare la temperatura corporea Chiamare il proprio medico o infermiere e descrivere i segnali di un’infezione presente intorno al sito di inserzione. Comunicare loro se la temperatura corporea è di 38,3° C o superiore.

Una volta che saprai come prenderti cura del tuo drenaggio Jackson-Pratt, farai tutto da solo. La prima volta che svuoterai il drenaggio ci sarà un infermiere a guardarti per assicurarsi che lo stia facendo correttamente. Anche dopo aver cominciato a prenderti cura del drenaggio da solo, potrai sempre chiedere aiuto. Per qualsiasi problema, chiama lo studio medico.

Back to top

Prendersi cura della pelle una volta rimosso il catetere

Il catetere sarà rimosso nello studio medico. Avrai una fasciatura intorno al sito di inserzione.

È importante tenere pulito e asciutto il sito di inserzione, nonché la zona intorno a esso. Ciò eviterà infezioni e permetterà la guarigione della tua pelle. Prenderti cura della pelle una volta rimosso il catetere sarà diverso, se ti sei sottoposto a un intervento chirurgico ricostruttivo.

Prendersi cura della pelle senza aver subito un intervento chirurgico ricostruttivo

Se non hai subito un intervento ricostruttivo, segui queste linee guida una volta che il catetere è stato rimosso.

  • Rimuovi la fasciatura dopo 24 ore.
  • Potresti far la doccia dopo aver rimosso la fasciatura, ma non fare un bagno o immergere la zona nell’acqua (come ad esempio in una vasca da bagno o in piscina), finché l’incisione non è completamente chiusa e non vi è alcun drenaggio.
  • Lava delicatamente il sito con il sapone e risciacqua la zona con acqua calda. Tampona la zona per farla asciugare.
  • Controlla il sito, se necessario usa uno specchio. È normale avere:
    • Un leggero arrossamento
    • Un lieve gonfiore
    • Indolenzimento
    • Una piccola quantità di drenaggio chiaro o con un po’ di sangue sulla garza.

Prendersi cura della pelle dopo un intervento chirurgico ricostruttivo

Se hai subito un intervento chirurgico ricostruttivo, segui queste linee guida una volta che il catetere è stato rimosso.

  • Cambia la fasciatura ogni 12 ore, se necessario.
  • Il tuo chirurgo ti farà sapere quanto tempo aspettare prima di poter far la doccia, una volta rimosso il catetere.
  • Non fare un bagno in vasca o immergere la zona nell’acqua (come ad esempio in una vasca da bagno o in piscina) fino a 6 settimane dopo l’intervento ricostruttivo.
  • Lava delicatamente il sito con il sapone e risciacqua la zona con acqua calda. Tampona la zona per farla asciugare.
  • Controlla il sito, se necessario usa uno specchio. È normale avere:
    • Un leggero arrossamento
    • Un lieve gonfiore
    • Indolenzimento
    • Una piccola quantità di drenaggio chiaro o con un po’ di sangue sulla garza
Back to top

Chiama immediatamente il medico o l’infermiere se hai:

  • Drenaggio di colore rosso vivo
  • Una temperatura corporea di 38,3° C o superiore
  • Un aumento dell’arrossamento, indolenzimento, gonfiore, pressione o pus sul sito di inserzione
  • La pelle intorno ai siti chirurgici calda al tatto
Back to top

Chiama il medico o l’infermiere durante l’orario lavorativo se:

  • La quantità di drenaggio diminuisce improvvisamente o è aumentata di 100 ml nelle ultime 24 ore
  • Il tubo fuoriesce dal sito di inserzione
  • Non riesci a comprimere il bulbo
 
Back to top

Il tuo registro del drenaggio Jackson-Pratt

JP# _________

Data Commenti Mattina Sera Totale
         
         
         
         
         
         
         
         
         
         
         
         
         
         
         
         
 
Back to top

Il tuo registro del drenaggio Jackson-Pratt

JP# _________

Data Commenti Mattina Sera Totale
         
         
         
         
         
         
         
         
         
         
         
Back to top

Last Updated